Pillole di Bioenergetica 27/05/2015

“Ogni minuto che passa, è un’occasione per rivoluzionare tutto completamente!”

Tratto dal film ‘Vanilla sky’.

… quando finalmente sentiamo che siamo pronti al cambiamento… perché questo cambiamento è maturato lentamente dentro di noi ed ora è pronto a fiorire… può capitare che alcune persone che ci hanno sempre conosciute in un certo modo, si sentano destabilizzate o addirittura minacciate da questi nuovi equilibri … fino ad arrivare persino a viverlo come un attacco alla loro persona, piuttosto che un nostro riprenderci la nostra assertività, le nostre forze…

In questi momenti, in cui finalmente siamo a contatto con tutte le nostre risorse e vorremmo metterle a nostro servizio… avvertire un clima simile può scoraggiare e metterci nuovamente in contatto con tutte le paure che finora ci hanno bloccato… come un ‘canto delle sirene’ che torna a ripeterci “Ecco lo vedi? Dove credevi di andare? Cosa pensavi di voler fare?”… ma è proprio qui che siamo davanti ad un bivio… e dunque possiamo scegliere quale strada percorrere.

Facciamo un respiro profondo, sentiamo bene i nostri piedi… diamo fiducia ai nostri passi… chi ci vorrà bene per ciò che faticosamente siamo riusciti a diventare, saprà riconoscere il senso profondo della nostra crescita… e sarà al nostro fianco, altrimenti sarà l’occasione per voltare pagina… e fare nuovi incontri nutrienti ed incoraggianti!

STAY GROUNDED ♥ BE YOURSELF AS MUCH AS YOU CAN

Immagine su: Pinterest  I nostri fantasmi e le nostre paure, spesso posso rischiare di arrestare il nostro cammino... ma quello che noi possiamo fare è abbracciare con amorevolezza il nostro coraggio e la nostra fiducia in noi stessi... e fare solamente ancora un altro passo nella direzione che ci porterà ad assomigliarci un po' di più!

Immagine su: Pinterest
I nostri fantasmi e le nostre paure, spesso posso rischiare di arrestare il nostro cammino… ma quello che noi possiamo fare è abbracciare con amorevolezza il nostro coraggio e la nostra fiducia in noi stessi… e fare solamente ancora un altro passo nella direzione che ci porterà ad assomigliarci un po’ di più!

Immagine: Ethel Wingfield & Harry Wingfield

Immagine: Ethel Wingfield & Harry Wingfield

Immagine: Toni Demuro

Immagine: Toni Demuro

Pillole di Bioenergetica 25/05/2015

“La resilienza è l’arte di navigare sui torrenti…”

Boris Cyrulnik

La resilienza è un processo di riadattamento di fronte ad avversità, traumi, tragedie, minacce o anche significative fonti di stress… significa mettere a frutto tutte le risorse interne acquisiste fino al momento del trauma e dunque di reagire ad esso! La resilienza si acquisisce lungo il proprio cammino di vita, fa parte del percorso di crescita… essendo la vita di ciascuno spesso costellata da prove… ma la resilienza assieme all’elaborazione dei conflitti consentono malgrado tutto, non solo di seguitare con la propria esistenza ma talvolta di fare un vero e proprio salto di qualità… di cui non possiamo che essere grati.

STAY GROUNDED ♥ STAY RESILIENT

In Giappone, quando un oggetto in ceramica si rompe, lo si ripara con l’oro, poiché si è convinti che un “vaso rotto possa divenire ancora più bello di quanto già non lo fosse in origine”. Tale tecnica di riparazione prende il nome di Kintsugi o Kintsukuro (letteralmente, “riparare con l’oro”)... La nostra forza è spesso scaturita dalle ferite e cicatrici “e dai graffi che (ci) hanno procurato le fronde mentre attraversava(mo) una profonda, oscura foresta” (Terri Windling).

In Giappone, quando un oggetto in ceramica si rompe, lo si ripara con l’oro, poiché si è convinti che un “vaso rotto possa divenire ancora più bello di quanto già non lo fosse in origine”. Tale tecnica di riparazione prende il nome di Kintsugi o Kintsukuro (letteralmente, “riparare con l’oro”)…
La nostra forza è spesso scaturita dalle ferite e cicatrici “e dai graffi che (ci) hanno procurato le fronde mentre attraversava(mo) una profonda, oscura foresta” (Terri Windling).

Immagine: Sergei Lodygin

Immagine: Sergei Lodygin

Immagine su: Pinterest

Immagine su: Pinterest

Pillole di Bioenergetica 23/05/2015

Immagine: The Awkward Yeti

Immagine: The Awkward Yeti

C: “La maggior parte delle persone prende il percorso facile.. e perché no? Loro sono nella maggioranza, quindi è più comodo… ma per seguire le proprie passioni ci vuole vera fatica… fatica che solo chi ha lottato più di chiunque altro può comprendere… fallire è probabile! Ecco perché la maggior parte dei successi si ottengono con la perseveranza… quindi torna là fuori e lotta affinché più nessuno potrà fermarti!”

Certe volte, la mente ci spinge a superare i nostri limiti… a sfidare noi stessi… e persino a sorprenderci dei risultati che potremmo raggiungere se solo veramente volessimo. Ci sono però altri casi in cui a mio avviso, è molto importante rispettarsi, rispettare quello che sentiamo essere troppo per noi ed i motivi reali che ci spingono in quella direzione, piuttosto che altrove… ci sono sfide che potremmo abbandonare semplicemente perché non ci appartengono più… lasciarle andare… per mettere tutte le nostre energie al servizio di ciò che il nostro cuore e non l’ambizione o la voglia di primeggiare su tutti, veramente desidera.

STAY GROUNDED ♥ KEEP IN TOUCH WITH YOUR HEART!

Pillole di Bioenergetica 21/05/2015

“Prova a dimenticare te stesso e affidati alla tua vera voce. La tua voce senza voce, la tua voce senza parole”.

Shunryu Suzuki

Il nostro corpo è la nostra casa… rimaniamo in ascolto… sintonizziamoci sul suo linguaggio, sulla sua voce… sul suo modo comunicarci ciò che sente… radichiamoci nelle nostre sensazioni.

STAY GROUNDED ♥ YOU ARE YOUR BODY

Immagine: Judith van Den Hoek

Immagine: Judith van Den Hoek

Immagine: Julie Van Wezemael

Immagine: Lin Jinfu

Immagine: Lin Jinfu

Pillole di Bioenergetica 20/05/2015

“La mente veramente creativa in qualsiasi campo non è altro che questo: una creatura umana nata anormalmente, inumanamente sensibile. Per essa un tocco è un colpo, un suono è un rumore, una disgrazia è una tragedia, una gioia è un’estasi, un amico è un amante, un amante è un Dio e fallimento è la morte. Aggiungere a questo organismo crudelmente delicato la prepotente necessità di creare, creare, creare, affinché senza la creazione di musica o poesia o libri o edifici o qualcosa di significato, il suo proprio respiro è tolto da lui. Egli deve creare, deve spargere creazione. Per qualche strano, sconosciuto stimolo verso se stesso egli non è veramente vivo a meno che egli stia creando.”

Pearl S. Buck (Nobel Letteratura 1938)

Prendiamoci l’impegno di prenderci cura dei nostri talenti, assumiamoci la responsabilità di non lasciarli ammuffire in un angolo della nostra persona e del nostro corpo… abbracciamoli e diamogli tutto lo spazio necessario per crescere rigogliosi…
Certamente credere nelle nostre capacità creative ed impegnare le nostre energie e risorse in questa direzione, implica anche la possibilità di dover fare i conti anche con la frustrazione necessaria al perseguimento di un obiettivo, seppur piccolo… ma senza correre qualche rischio… senza mollare un po’ del nostro controllo… si ‘rischia’ di spegnerci anzitempo! E come diceva Lowen “Non aspettare di essere morto per lasciarti andare, lasciati andare ora!”

STAY GROUNDED ♥ BE CREATIVE!

Immagine su: Pinterest

Immagine su: Pinterest

Pillole di Bioenergetica 19/05/2015

“Ora che ho un corpo umano
non c’è tempo sul sentiero
per lasciar vagare la mente”

Padmasambhava

Cosa rende un ‘corpo umano’?!
A mio avviso la capacità di sentirsi, di stare nel nostro corpo, malgrado esso possa essere attraversato anche da sensazioni spiacevoli… imparare a stare, respirare, rimanere in contatto con tutto il ventaglio delle nostre emozioni… senza cercare scorciatoie, vie di fuga… semplicemente dare fiducia al nostro corpo, dargli il tempo per lasciar fluire. Il radicamento nel corpo è il presupposto per il radicamento nella realtà… è quindi la bussola che ci orienta quando la mente talvolta MENTE… rumina, rimugina.

STAY GROUNDED ♥ “YOU ARE YOUR BODY”!

Immagine su: Pinterest

Immagine su: Pinterest

Immagine su: Pinterest

Immagine su: Pinterest

Immagine: Adara Sánchez Anguiano

Immagine: Adara Sánchez Anguiano

Pillole di Bioenergetica 17/05/2015

Piccolo esercizio di memoria corporea:

… ricordate i luoghi dell’infanzia ed i momenti che vi hanno fatto sentire al sicuro e protetti, come se si fosse in completa armonia con il mondo? Riuscite a rievocare le sensazioni corporee, tattili… gli odori, i sapori… l’incanto e la semplicità di quegli istanti? … se vi riesce di afferrare anche solo un flash di queste emozioni, respirateci dentro… consapevoli del fatto che in qualsiasi momento di difficoltà, possiamo ritornare con la mente ed il corpo a quelle sensazioni, basta lasciargli lo spazio per riemergere dalla nostra memoria corporea.

BUONA DOMENICA BIOENERGETICA ♥

Immagine su: Pinterest

Immagine su: Pinterest

Immagine su: Pinterest

Immagine su: Pinterest

Immagine su: Pinterest

Immagine su: Pinterest

Pillole di Bioenergetica 16/05/2015

“Ho già perso i contatti con un paio delle persone che sono stata in passato (…) Sarebbe più saggio non perdere del tutto di vista le persone che eravamo, che ci piaccia o meno la loro compagnia. Altrimenti si presenteranno all’improvviso e ci sorprenderanno, verranno a bussare alla porta della nostra mente per conoscere chi le ha abbandonate e tradite e dovrebbe scusarsi per questo”.

Joan Didion

Immagine su: Pinterest

Immagine su: Pinterest

Immagine su: Pinterest

Immagine: Adara Sánchez Anguiano

Pillole di Bioenergetica 10/05/2015

Talvolta la rabbia che scaturisce dalle ferite ricevute, può offuscare i nostri pensieri… si vorrebbe scuotere chi ci ha ferito, attraverso le parole nella spesso vana speranza che possa comprendere ed accogliere il dolore che proviamo, esattamente per come lo stiamo sperimentando nel nostro animo e nel nostro corpo. In questi momenti di profonda rottura è veramente difficoltoso contenere la forza dirompente di tanti sentimenti opposti fra loro: … sensi di colpa per parole troppo dure reciprocamente inferte, seppure magari ‘legittimate’ dalle circostanze, confusione tra i vissuti passati e presenti, desiderio di riparare allo scopo di non lasciare che il cristallizzarsi di sentimenti di astio ed amarezza inquini la nostra vita, nella speranza di poter conservare nel cuore almeno i bei ricordi, malgrado tutto, spesso anche mettendo da parte il proprio orgoglio… o peggio, ciò che siamo, nella nostra fragilità ed umanità. Non neghiamoci la possibilità di lavorare con la nostra rabbia, ma teniamo sempre a mente per quale scopo lo facciamo… cerchiamo di rendere costruttivi i nostri vissuti e metterli a nostro servizio, valutiamo se e come potremmo affrontarne le conseguenti risposte e con chi è più opportuno farlo… affinché non si resti intrappolati nella paura, ma anche che ci si possa proteggere, dal nostro giudizio a volte spietato, dalle altrui rappresaglie. Equilibri difficili… per fare questo può essere d’aiuto… darsi tempo, far pace con l’idea che nessuno è perfetto e che può capitare di fare qualche passo falso e poi… camminare tanto, respirare a fondo e fare affidamento su noi stessi, ma soprattutto sulla nostra rete di amicizie, di risorse, di legami…

STAY GROUNDED ♥ STAY ALIVE!

Immagine su: Pinterest

Immagine su: Pinterest

Immagine: Chamo San

Pillole di Bioenergetica 02/05/2015

“La vera tragedia della vita non è la morte. E’ ciò che lasciamo morire dentro di noi, mentre siamo vivi!”

Non permettiamo a nessuno di spegnere le nostre passioni, la nostra fiducia in noi stessi… non lasciamoci scippare la gioia di vivere… non permettiamo nemmeno a noi stessi di mollare… nemmeno per un secondo. Il dolore è parte della vita, ma è necessario attraversarlo, farne tesoro per ricostruire, per ricostruirci ed assomigliarci ogni giorno di più.

STAY GROUNDED ♥ BE WHO YOU REALLY ARE… KEEP GOING!

Immagine su: Pinterest

Immagine su: Pinterest

Immagine su: Pinterest