Pillole di Bioenergetica 12/07/2015

Riflettevo su come sia spesso difficile incontrare veramente l’altro da sé… perché a volte nell’andare verso l’altro, spesso ci anticipa la nostra storia, il nostro pregresso, tutti i vissuti spiacevoli che fanno da sentinella e sorvegliano che non si ripeta l’inevitabile… che poi proprio per i principio della ‘profezia che si autoavvera’ non potrà che creare i presupposti affinché si ricada in quel ‘consueto’ che tanto ci spaventa e ci ha ferito… ma che in definitiva, tanto ci rassicura perché perlomeno lo conosciamo… dato che come spesso dico, apparentemente è spesso ‘meglio il male noto, che il bene ignoto’, destabilizzante proprio perché non ha contorni ben delineati entro cui muoversi.

In questo modo, se ciascuno di noi si focalizza solamente su ciò che di negativo è stato, si perde di vista l’altro e ciò che di buono e positivo potrebbe apportare nella nostra vita… anzi, con questo velo davanti agli occhi, ce lo rende quasi invisibile… se non addirittura una replica degli spettri a noi tanto ‘cari’…

Questa poesia non vuole dunque essere il banale elogio del libero amore in un’accezione meramente egosintonica… bensì, la possibilità di incontrare l’altro nel momento presente, alleggeriti delle zavorre di ciò che è stato o di ciò che potrebbe essere… alleggerendo il cuore dalle attese, dalle aspettative proprie ed altrui… nel limite del dato di realtà in cui ci si trova a condividere un percorso lungo o breve che sia.

STAY GROUNDED ♥ LOVE YOURSELF… ENJOY LIFE!

Pelo Amor Livre

Eu prometo não te prometer nada
Nem te amar para sempre
nem não te trair nunca
nem não te deixar jamais.
Estou aqui, te sinto agora
sem máscaras nem artifícios
e enquanto for bom para os dois que o outro fique.
Nada a te oferecer senão eu mesmo
Nada a te pedir senão que sejas quem tu és
a verdade é o que de melhor temos para compartilhar.
Tuas coisas continuam tuas e as minhas, minhas.
Não nos mudaremos na loucura de tornar eterno
esse breve instante que passa.
Se crescemos juntos
ainda que em direções opostas
saberemos nos amar pelo que somos
sem medo ou vergonha
de nos mostrarmos um ao outro por inteiro.
Não te prendo e não quero que me prendas
Nenhuma corrente pode deter o curso da vida
nenhuma promessa pode substituir o amor
quero que sejas livre como eu próprio quero ser.
Companheiros de uma viagem que está começando
cada vez que nos encontramos novamente.

Geraldo Eustáquio de Souza

Immagine: Alicia Souza

Immagine: Alicia Souza

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...