Pillole di Bioenergetica 12/04/2016

“Se spostiamo i macigni, anche il fiume cambierà il suo corso”

E questo è vero soprattutto se prendiamo ad esempio le contratture corporee che nel nostro corpo, come nel letto di un fiume bloccano o ostacolano il fluire della nostra energia vitale, la percezione piena e cosciente delle emozioni sottostanti… bussola che orienta il nostro muoverci nel mondo. Cosa ci resta se non ci ascoltiamo? Se non sentiamo i messaggi che le sensazioni corporee ci inviano? Probabilmente solo un pensiero slegato dal nostro profondo sé, esponendoci al rischio di essere in balia dell’altrui comportamento, umore, mutamento.
Se iniziassimo a praticare con costanza, una maggiore fedeltà verso i nostri organi interni, la nostra pelle, i nostri muscoli in toto… sarà sempre meno probabile essere trasportati dal vento delle emozioni altrui, perchè anche nel ciclone, il nostro cento, la nostra calma, il nostro radicamento sarà in noi.
STAY GROUNDED ♥
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...